.
Benvenuto, serve aiuto? Clicca qui Benvenuto! Registrati oppure
Accedi attraverso il Gustanetwork

golosona

ha visitato il locale il 03/10/2008 golosona avatar
571 Recensioni scritte dal 11/08/2008 3640 Punti

Buona giornata a tutti. Ieri sera, invogliati dalle ottime recensioni lette su Gusta Modena, io e mio marito abbiamo deciso di provare la trattoria del Campazzo. L'abbiamo trovata facilmente, avendo il Campazzo ben poche case. Fortunatamente abbiamo trovato posto per l'auto subito fuori dal ristorante.
Dunque, siamo entrati e il cameriere (forse è anche il proprietario) ci ha fatti subito accomodare. Avevamo prenotato, per sicurezza, ma alle 20.15 di venerdì sera eravamo i soli. Meglio così, ho scelto un tavolino in un angolo lontano dall'ingresso, appartato. L'ambiente è semplice, la sala non eccessivamente ampia ma ci stanno comodamente dieci tavoli di cui otto per due coperti (erano apparecchiati così) e altri due per quattro o cinque persone.
Ogni tavolo era apparecchiato con cura. Nella sala, quadri alle pareti e sulla parete accanto all'ingresso una piccola cantina di vini e un tavolo con sopra bottiglie varie di alcolici e distillati.
Appena seduti, il cameriere ci ha portato il menù, la carta dei vini e, gentilmente offerto, un aperitivo (un calice di prosecco, gradevole).
Leggiamo il menù, che devo dire essere molto vario e stuzzicante: comprende menu di pesce e carne, alcuni piatti sono tradizionali, altri più creativi.
Io e mio marito eravamo andati lì per il pesce, ma ci siamo fatti tentare dal menu di porcini, vista la stagione, e così abbiamo cambiato idea.
Abbiamo ordinato:
-due primi, tortellacci ai funghi porcini e mirtilli su crema di zucchine, per entrambi;
-un solo secondo per lui, uova con asparagi e tartufo;
-due contorni, porcini fritti per me e porcini ai ferri per Mauro
-una bottiglia di vino Lambrusco Grasparossa di Castelvetro, dell'azienda Gorni.
Il vino è arrivato subito, insieme a una bottiglia di acqua frizzante e a un cestino di buon pane tagliato a fette.
Dopo una breve attesa, sono arrivati i primi. Nel piatto c'erano due enormi tortelli ricoperti di porcini, mirtilli e di una salsina, viola appunto per i mirtilli. I tortelli erano adagiati su una vellutata di zucchine ed erano ripieni di ricotta. Io e mio marito abbiamo trovato molto buoni i tortellacci, anche se l'accostamento con i mirtilli era insolito e non a tutti può piacere. A me non è dispiaciuto, ma non lo direi eccezionale, comunque è un gusto personale. La crema di zucchine invece era un po' insipida, corretta con del parmigiano è risultata ottima.
Dopo i primi, è arrivato il secondo per mio marito e i contorni. Il secondo era costituito da ben tre uova al tegamino, cotte bene, con sopra adagiati degli asparagi, delicati, e scaglie di tartufo. Mio marito, amante delle uova ma meno del tartufo, ha gradito molto.
I contorni, vista l'abbondanza, potevano essere benissimo due secondi piatti. I funghi, sia fritti che ai ferri, si sono rivelati ottimi. La frittura non era per nulla unta o pesante.
Per finire, io ho ordinato il dolce, mentre mio marito ha azzardato e ha chiesto un antipasto di mare: quattro capesante gratinate. Molto buone.
Io ho scelto un semifreddo di passion fruit con scaglie di cioccolato. Il semifreddo era buono e il sapore mi ha subito rimandato ai frutti mangiati durante la mia vacanza alle Maldive: ricordo assai piacevole! Le scaglie invece non c'erano, al suo posto c'era una crema gialla semisolida, comunque buona.
Per finire un caffè, apprezzato, servito con bon bon di cioccolato.
Abbiamo speso in tutto 75 euro, così ripartiti:
- 6 euro per i due coperti (forse un po' caro rispetto ad altri ristoranti, ma il servizio è stato celere e cordiale)
- 2 per l'acqua e 12 per il vino
- 22 euro i due primi
- 13 il secondo, prezzo dovuto probabilmente alla presenza del tartufo
- 14 i due contorni
- 4,5 il dolce
- 1,5 il caffè.
Rileggendo la ricevuta, abbiamo scoperto che non ci avevano fatto pagare le capesante (6 euro) e che non ci avevano nemmeno avvertito verbalmente dello sconto, cosa molto gentile.
Inoltre, il cameriere voleva offrirci una grappa o un nocino per finire, ma abbiamo rinunciato.
E' stata un'ottima cena, resa ancor più gradevole dal servizio attento e veloce. E' vero che in tutta la sala, oltre a noi c'erano solo altre due coppie, comunque abbiamo apprezzato.
Abbiamo deciso di tornarci presto, stavolta per il pesce: i piatti indicati sul menu, quelli che vedevamo passare nonchè le capesante hanno portato a questa decisione.
Per ora dò quattro cappelli.

Consigliatissimo!!