.
Benvenuto, serve aiuto? Clicca qui Benvenuto! Registrati oppure
Accedi attraverso il Gustanetwork

golosona

ha visitato il locale il 30/08/2013 golosona avatar
571 Recensioni scritte dal 11/08/2008 3640 Punti

La micro vacanza in montagna prosegue piacevolmente, dopo la pioggia del giorno prima è tornato un bel sole luminoso, il cielo è azzurro e terso, l’aria è frizzante e piacevolmente fresca.

Dopo aver visitato il bel giardino Esperia e aver fatto due passi a Sestola, io e mio marito raggiungiamo Acquaria e Ca’Cerfogli per salutare i simpatici fratelloni e fermarci a gustare le loro specialità. Fortunatamente c’è posto, nonostante il pienone, veniamo fatti accomodare in una saletta piccola e tranquilla, molto graziosa, dove staremo benissimo.

Ci portano i menù, per noi una novità, ma i piatti non sono cambiati, e per fortuna, a noi piacciono tanto! Prendiamo per cominciare petto d’oca affumicato con scaglie di parmigiano e aceto balsamico, come primi un piatto di tortelloni e uno di tagliatelle entrambi ai funghi porcini, e due porzioni di funghi fritti, poi si vedrà. Da bere, oltre all’ acqua, un ottimo vino bianco un Jeio cuvee extra dry "Desiderio".

L’antipasto arriva piuttosto in fretta, è abbondante e buonissimo come ricordavo, parmigiano e aceto balsamico si sposano meravigliosamente con un petto d’oca favoloso, condito con olio saporito.

Abbondanti e gustosi anche i primi, come sempre: tortelloni pieni di ricotta pannosa, morbidi e buonissimi, tagliatelle ben fatte, condimento ricco.

Impareggiabili i porcini fritti: porzioni abbondanti, funghi a fette di diverse dimensioni, fritti tanto bene da sembrar leggeri, i migliori che abbia mai mangiato!

Mauro decide di proseguire con una frittata ai funghi porcini e la famosa battuta di fassona ai funghi porcini. Ne assaggerò un poco anch’io, che dire, mi ripeto, tutto ottimo, anzi di più, la frittata è sottile e dal gusto delicato, è deliziosa; la carne è fresca, tenerissima, ben condita, imbattibile e lo dice una che non ama la carne cruda!

Concludiamo il ricco pasto con due dolci meravigliosi: per mio marito una zuppa inglese molto buona anche se un po' troppo alcolica per lui, per me una dolcissima, divina fetta di torta di ricotta con tante fragoline di bosco di cui vado pazza.

Mio marito beve anche un buon caffè, gentilmente offerto, e poi ci alziamo per pagare il conto e fare due chiacchiere con i fratelloni, sempre affabili e gentili, sempre sorridenti e ospitali. Siamo stati bene e abbiamo mangiato benissimo (e tanto!) spendendo 65 euro… mancavo da un po’, ne sentivo la mancanza e ora… avrei già voglia di tornarci!!!

Imperdibile!!!