.
Benvenuto, serve aiuto? Clicca qui Benvenuto! Registrati oppure
Accedi attraverso il Gustanetwork

Via Morotorto, 977, Ravarino, MO
Valutazione:
Consigliato!
Prezzo a persona:
13.00 €
Servizio utilizzato:
ristorante
Commenti:
(8) vai ai commenti
Tag assegnati:

g.falconline

ha visitato il locale il 22/02/2012 g.falconline avatar
74 Recensioni scritte dal 18/10/2007 1078 Punti

Dati che affluiscono all’ultima ora si sommano al traffico di tutte le ore, per un ritardo che non riusciamo a recuperare. Arriviamo così quando tutti sono ormai in pausa pranzo, il momento peggiore per noi e migliore per i nostri ignari interlocutori. Il lavoro peggiore inizierà così nel pomeriggio, e non possiamo non considerare che se pausa deve essere, allora è pausa anche per noi.

Proprio vicino alla nostra meta scorgiamo una trattoria pizzeria lungo la strada principale che attraversa il paese, l’ideale per non risalire in macchina.

Non c’è molta confusione in giro, ma nonostante tutto la corsa appena fallita contro il tempo ci fa sentire sotto pressione, ed io e il mio collega ci consideriamo già da subito rifocillati appena entrati nel locale, grazie alla calma che ci accoglie.

La trattoria è composta da due sale, ed alcuni clienti già al tavolo mangiano e parlano, mostrando confidenza con il titolare, che non passa inosservato per la sua altezza e presenza fisica da oste di un tempo perduto.

Quella della trattoria è una vera porta attraverso un fantascientifico iperspazio, che separa il caos delle strade e dei registri contabili da bottiglie di vino in bella mostra, panieri di noci e tovaglie bianche.
Abbiamo giusto un margine per un pranzo frugale, non solo per il tempo, ma anche per non perdere la lucidità necessaria al nostro lavoro.

Una ragazza ci elenca il menù del giorno a voce in un italiano approssimativo e mi chiedo: è forse questo un riquadro della trattoria che si scontra con l’idea di un passato che ritorna?
Mi rispondo di no, l’emigrazione è sempre esistita, può cambiare accento e colore dei capelli, ma appartiene al presente come al passato.

Tra le proposte c’è anche la pizza, ma temo di trovarmi di fronte alla famigerata "similpizza" sottile e croccante, peggio ancora tirata, che stranamente quasi mai si accompagna con tortellini al sugo di fragole e spolverata di mele.emoticon

Ricordo a questo proposito una bella immagine evocata dall’amico Ema: se ti cade uno stuzzicadenti sulla “similpizza”, si aprono delle crepe che evocano il temuto “big one” della costa californiana.emoticon

Scegliamo così tortelloni di zucca al ragù, ci sembra una pietanza abbastanza in linea con la situazione proposta dall’ambiente che ci circonda, e coerente con la necessità di una facile digestione.

Nell’attesa la cameriera ci porta un cestino di pane fatto in casa, e anche diversi ritagli di pizza al pomodoro. Il gusto è buono, e anche la consistenza da morbida lievitatura ci conforta, a testimonianza che forse ci sbagliavamo. Se dovessimo capitare di nuovo la pizza potrebbe rappresentare un scelta interessante per approfondire l’esperienza.

Arrivano, senza eccessivi tempi di attesa, i nostri tortelloni che già al primo assaggio si rivelano una bella sorpresa. La pasta è chiaramente fatta in casa, e il ripieno di zucca e parmigiano è delicatamente corretto da una nota di dolce.

Il ragù è gustoso, e anche se nel Regno delle due Sicilie lo si immaginerebbe di un rosso più deciso lo apprezziamo molto.emoticon

Nel frattempo il cestino del pane si è quasi esaurito, e ci viene con cortesia e sollecitudine rifornito. In linea con le premesse di un pranzo “pausa dal lavoro” sostituiamo il secondo con due porzioni di patate arrosto e una di verdure alla griglia.

Anche questi piatti vengono serviti con i giusti tempi di attesa, e le porzioni stesse non sono né abbondanti né scarse, anch’esse giuste!
Le patate sono caldissime, con una piacevole crosticina dorata. Buone anche le verdure grigliate, con zucchine, melanzane e peperoni.

Solo acqua da bere, almeno così credevo, sino al momento in cui il mio collega, approfittando di un mio momento di distrazione, ha ordinato un amaro per chiudere il pasto.

Durante l’incontro del pomeriggio ha poi sorriso più del solito con i nostri interlocutori, magari la prossima volta glielo ordino io!!emoticonemoticon

La ricevuta che ci consegna il gestore riporta quattordici euro a testa, ma ce ne chiede tredici, e noi apprezziamo il gesto. Mentre usciamo, convinti di aver trovato una soddisfacente soluzione alla pausa pranzo, scorgiamo un’anziana signora vestita da cuoca, e comprendiamo meglio la bontà di tortelloni e ragù.

Consigliato!

permalink a questo commento

[lagazzella]
25/02/2012
pernonalmente le manifesto il mio piacere nel leggere le sue recensioni emoticonemoticon, provo un briciolo di sana invidia,emoticon, e non posso che attendere la prossima
permalink a questo commento

[gi]
25/02/2012
grande falcon, bentornato !emoticon e' sempre un gran piacere leggerti!
permalink a questo commento

[pappapappa]
29/02/2012
Le recensioni di Falcon hanno la proprietà di farti sedere a tavola con lui! ...e senza ingrassare!!! emoticon

Bentornato anche da parte mia.
permalink a questo commento

[g.falconline]
01/03/2012
@ lagazzella: la ringrazio per l'apprezzamento, nel trasmettere le mie impressioni spero proprio di trovarmi sulla stessa lunghezza d'onda di chi legge emoticon

@ gi e pappapappa: grazie per le vostre belle parole e per il bentornato... è davvero un piacere "incontrarvi" di nuovo! emoticon
permalink a questo commento

[Reginalulu]
01/03/2012
uffffff che *pizza*, ancora quel g.falconline???????
....
....
....
meno male che c'è!!!!!emoticon
Bentornato!emoticon
Aspetto con ansia di leggere la recensione del nostro prossimo pranzo insiemeemoticon
permalink a questo commento

[g.falconline]
01/03/2012
emoticonemoticon
permalink a questo commento

[mizoguccini]
01/03/2012
Oltre agli indubbi meriti delle recensioni di falcon di cui molte volte si è parlato, apprezzo molto il suo utilizzo dei cappelli, per cui tre rappresentano un'esperienza pienamente positiva, anche se non travolgente.
permalink a questo commento

[g.falconline]
07/03/2012
Caro Mizo, la tua considerazione sui cappelli attribuiti coglie in pieno le mie intenzioni, ancor più confortate dalla tua preziosa condivisione. emoticonemoticon