Gustamodena.it - Trova e Gusta ristoranti a Modena e provincia
Benvenuto, serve aiuto? Clicca qui Benvenuto! Registrati oppure
Accedi attraverso il GustanetworkAccedi col tuo account Facebook

Salsa al tamarindo

Scritta il: Difficolta: Principiante Tempo: 45min. Dosi per: 4 persone

Ingredienti

200 g di polpa di tamarindo (circa 250 gr. di frutti ancora da sbucciare)

100 g di zucchero di canna

1 cucchiaino di peperoncino in polvere

1 cucchiaino di semi di cumino

1 cucchiaino di semi di finocchio

1 cucchiaino di sale

Procedimento

Questa salsa è un tipo di "Chutney", salsa agrodolce o piccante a base di vegetali o frutta tipica dell'India. Io spesso la uso sulle patate lessate o sulla carne ma la si può utilizzare in molteplici modi.


PREPARAZIONE
Sbucciare i frutti di tamarindo estraendone la polpa e mettetela sul fuoco in un pentolino con mezzo litro di acqua.
Quando l'acqua giunge ad ebolizione, togliete la pentola dal fuoco e lasciatela intiepidire. Dopo, spremete il tamarindo con una forchetta affinché diventi il più liquido possibile e setacciate tutto con un colino per eliminare i semi e le bucce, aiutandovi sempre con una forchetta in modo da estrarne tutta la polpa e lasciare solo i semi.
Aggiungere lo zucchero e portate il liquido a ebollizione.
In una ciotola o in un mortaio pestare le spezie, mescolando accuratamente peperoncino, semi di cumino e quelli di finocchio ed infine il sale.
Incorporate le spezie pestate al liquido in ebollizione e mescolate bene.
Lasciate cuocere fino a che la salsa non avrà ottenuto una consistenza morbida, densa e vellutata.
A questo punto togliere dal fuoco, versate in una ciotola e lasciate raffreddare prima di servire.

 

Potete trovare il tamarindo negli alimentari etnici; mi hanno detto che ormai si trova anche essiccato ma non ho idea di quanti grammi ce ne vogliano per questa preparazione se lo si prende essiccato (credo sui 30g).